Come realizzare etichette per cosmetici personalizzate

Come realizzare etichette per cosmetici personalizzate 900 900 admin

Se stai cercando qualche idea su come creare etichette personalizzate per il tuo cosmetico, in questo articolo tratteremo tutto ciò che bisogna sapere per crearne una funzionale e accattivante.
Come forse già saprai, un prodotto di qualità non sempre basta a garantire il successo: una giusta etichetta rappresenta il tuo biglietto da visita, ha lo scopo di catturare l’attenzione del possibile acquirente e distinguere il tuo prodotto dai suoi competitor. Vediamo di seguito come realizzare un’etichetta al meglio, in sei punti fondamentali.

Rispettare le normative e i requisiti di etichettatura

L’etichetta rappresenta l’unione di stringenti normative e un fondamentale tocco di classe: nonostante questi due elementi siano molto distanti, bisognerà destreggiarsi tra nomenclatura scientifica e disegni astratti per creare un’etichetta a norma di legge, che attiri i potenziali acquirenti.
Ci sono alcuni elementi obbligatori da inserire in etichetta; la legislazione è vasta ma prenderemo alcuni punti fondamentali da inserire per avere un prodotto a norma. Una nota importante da sottolineare, soprattutto nel periodo che viviamo all’insegna del green e del cruelty free, è che in Italia non è possibile commercializzare cosmetici testati su animali.
La violazione degli obblighi previsti dallo Stato, commercializzando cosmetici con etichette non conformi, non è da sottovalutare: oltre alla rimozione del prodotto dal mercato, si riceverà una sanzione amministrativa che parte dai cinquecento fino ai cinquemila euro.

Quali informazioni inserire nell’etichetta?

L’etichetta è volta ad essere funzionale nel descrivere lo scopo del prodotto che si sta per acquistare, come si utilizza, se ci sono controindicazioni e l’elenco completo degli ingredienti: sono moltissime informazioni da inserire in un’etichetta spesso molto piccola, magari per esigenze di packaging.
Noi di Studio Concept progettiamo linee complete di prodotti cosmetici, make-up, skin care, prodotti specifici per capelli e molto altro, e il design dell’etichetta rappresenta uno degli elementi distintivi del prodotto o della linea. Le etichette sono uno dei primi strumenti di personalizzazione del packaging, sono ideali per comunicare al meglio lo stile del tuo brand e noi sapremo consigliarti ciò che più fa al tuo caso per ottenere un prodotto gradevole, distintivo e a norma di legge. Scegliere il migliore partner per la progettazione dell’etichetta della tua linea è importante per ottenere un risultato degno delle tue aspettative. Ecco alcuni pratici esempi:

  • Innanzitutto, dovrai scegliere il formato dell’etichetta: le dimensioni e la forma dovranno far risaltare il contenitore e far spiccare il tuo cosmetico tra gli altri. Abbinare la forma dell’etichetta al packaging rende un senso di ordine e pulizia del prodotto. Puoi arricchire l’etichetta con cornici, disegni, loghi o forme piacevoli, ma non lasciarti guidare dall’estro creativo: le etichette dei cosmetici sono spesso ricche di informazioni e snellire il messaggio focalizzando l’attenzione su un singolo punto, senza eccedere, è sempre meglio;
  • I colori giocano un ruolo fondamentale: molti studi statistici e sperimentazioni sul campo hanno evidenziato come determinati colori suscitino immediatamente emozioni diverse. I colori della natura più diffusi, come l’azzurro del cielo o il verde dell’erba, sono percepiti come positivi, mentre il nero, il marrone e il rosso non invogliano sempre all’acquisto. Ma non è sempre così. Ci sono linee di cosmetici con etichette molto scure che sono particolarmente eleganti, posizionate in una nicchia di mercato per esempio. Molto dipende dalla tipologia di prodotto e di distribuzione. Scegliere i colori è molto difficile, per orientarti preferisci quelli che più si abbinano agli ingredienti che compongono il tuo prodotto o quelli più di tendenza. Anche nel mondo dei packaging di cosmetici la moda gioca un ruolo importante e lo studio delle tendenze è sempre il primo passo per la progettazione di una linea di cosmetici moderna ed accattivante. Noi di Studio Concept facciamo sempre così: partiamo da un confronto approfondito con il cliente per capire il suo progetto e il posizionamento del prodotto che vuole creare e, come primo step, presentiamo uno studio sulle tendenze di mercato attuali coerenti con il target che si vuole raggiungere.
  • I materiali dell’etichetta giocano un ruolo fondamentale: elementi che si ricollegano alla natura, senza plastica o riciclati sono di tendenza in tempi recenti, dove si punta a prodotti etici e biologici.
  • Utilizza materiali che stimolano il tatto: si sono rivelati utilissimi nella vendita in negozio;
  • Fai in modo che i caratteri utilizzati siano ben leggibili e chiari: per i cosmetici, che devono riportare per legge un blocco di testo considerevole, è preferibile un font semplice piuttosto che uno elaborato: risulterà più fruibile.
  • Piuttosto che frasi lunghe, utilizza singole parole chiave, che rendono immediatamente l’idea di ciò che il prodotto rappresenta. L’utilizzo di parole chiave facilita anche la ricerca dei prodotti nel mercato online, permettendo al cliente target di raggiungere facilmente il prodotto.
  • Se produci cosmetici biologici, esponi in etichetta i certificati di garanzia ottenuti, come quello Vegan ed eventuali riconoscimenti dei consumatori.

Doppia etichetta: frontale e posteriore

Per quanto riguarda ciò che bisogna scrivere sull’etichetta, in Italia ci sono regole ben precise da seguire, secondo il Decreto del Ministero della Salute del 2018 e i suoi successivi aggiornamenti, il quale ha reso obbligatorio inserire molte informazioni: quelle primarie, più semplici da recuperare sono la funzione del prodotto, la ragione sociale dell’azienda, o il nome del produttore responsabile.
Come disporre correttamente tutte le informazioni senza rovinare l’immagine del prodotto?
La legislazione prevede per i cosmetici l’utilizzo di una doppia etichetta: questa soluzione è stata pensata per sopperire all’esigenza di rendere il prodotto meno simile a un farmaco e più vicino all’utilizzo per cui è stato creato.
L’etichetta frontale sarà utile a raccontare il cosmetico, potrà presentare immagini o loghi dell’azienda produttrice. È importante creare un’etichetta frontale riconoscibile: dopo aver visto il tuo prodotto, il cliente dovrà associare sempre quell’etichetta al tuo brand. Invece, l’etichetta posteriore dovrà riportare l’elenco degli ingredienti definito INCI, secondo la denominazione degli stessi contenuta nel glossario stabilito dall’Unione Europea. L’elenco deve essere accurato e dettagliato, inserendo gli ingredienti in ordine, dal più presente al meno presente. Importantissimo è anche l’inserimento dei codici relativi al materiale del packaging e le indicazioni sul suo corretto smaltimento.

Contenuto netto o peso netto

In etichetta andrà indicata la quantità di prodotto presente nel contenitore, espresso in grammi o in millilitri. L’indicazione è obbligatoria nell’etichetta posteriore e potrà essere inserita anche su quella frontale in caso di vendite promozionali, come l’aggiunta di quantità di prodotto omaggio. La dichiarazione del peso è sempre obbligatoria per i cosmetici in vendita, mentre sono previste deroghe in caso di campioni omaggio dalle piccole dimensioni, per i quali è meno stringente.

Pannello informativo

In etichetta posteriore andranno inserite alcune informazioni importanti volte a migliorare la fiducia del cliente e identificare il prodotto in base alla produzione, in caso di problematiche.
Non dimenticare di inserire una breve linea guida su come va applicato il prodotto e per cosa è consigliato. Sulla maschera per capelli, ad esempio, puoi indicare se utilizzarla con capelli asciutti o bagnati, mentre per trattamenti più specifici puoi consigliare quante volte alla settimana effettuarli e quale altro prodotto abbinare prima e dopo del trattamento. Non dimenticare però che anche gli elementi tecnici obbligatori possono e devono avere una forma grafica coerente con lo stile della linea che stai costruendo: i dettagli fanno sempre la differenza e rappresentano un segno distintivo del tuo prodotto.
Gli altri elementi obbligatori da inserire saranno:

  • il lotto di fabbricazione: utile a identificare la data di produzione del cosmetico. Questa informazione permetterà di raggiungere anche tutti gli altri prodotti della stessa linea, fabbricati nello stesso giorno. Generalmente si lascia un piccolo spazio libero dove il produttore potrà stampare in sovraimpressione il numero di lotto relativo a quella particolare produzione.
  • il Paese di origine: se il cosmetico è prodotto in Paesi extra UE.?
    Ricordiamo che importare un cosmetico estero al fine di commercializzarlo è possibile in Italia, se rispetta tutte le normative sanitarie in vigore. Se l’etichetta di origine non fornisce una traduzione in italiano, bisognerà apporne una, integrando anche informazioni che non sono presenti perché magari non obbligatorie in altri Paesi
  • il termine entro cui è consigliato utilizzare il prodotto: espresso dopo la dicitura “usare preferibilmente entro”, con eventuali indicazioni sui metodi di conservazione. Facoltativo ma utile, qui è possibile specificare i motivi per cui i prodotti naturali hanno una durata più breve, fornire consigli su quanto tempo
  • il prodotto resta efficace dopo l’apertura. È il cosiddetto PAO. Viene messo in evidenza con il simbolo di un barattolo aperto stilizzato e con indicato in cifre i mesi di durata dopo la sua apertura. Se il vostro prodotto è contrassegnato da 6M, significherà che il cosmetico in questione durerà per sei mesi dall’apertura.

Avvertenze

Il decreto ministeriale prevede l’indicazione obbligatoria in etichetta riguardo tutte le precauzioni da prendere quando viene usato il prodotto: ad esempio l’utilizzo dei guanti, evitare il contatto con gli occhi, cosa fare in caso di ingestione, come smaltire il contenitore e/o il prodotto stesso, in caso di ingredienti chimici o infiammabili. Le indicazioni andranno fornite così come riportate negli Allegati tecnici da III a VI al Regolamento 1223/2009.

Il design non si improvvisa

Affidati ad uno specialista se vuoi creare il design della tua linea cosmetica, anche se si tratta di una apparente semplice etichetta. Molte volte i produttori conto terzi di cosmetici offrono direttamente un servizio di grafica per la personalizzazione delle tue etichette. È un servizio che può essere utile se hai già definito, studiato e progettato la brand identity della tua linea che passa anche attraverso la progettazione grafica. Lo Studio Concept è da oltre 20 anni impegnato nella progettazione di linee cosmetiche complete e puoi contattarci per avere un confronto e una prima consulenza e capire insieme la strada migliore per sviluppare al meglio il tuo progetto cosmetico. Parti con il piede giusto.
Contattaci