tendenze

Chi sono i più famosi top beauty influencer in Italia?

Chi sono i più famosi top beauty influencer in Italia? 900 900 admin

Se i cosmetici sono la tua passione – o addirittura il tuo lavoro – sicuramente ti è capitato di pensare al ruolo di beauty influencer. Potrei essere un beauty influencer? Potrei assoldare un beauty influencer? Prima di lanciarti in qualsiasi attività, conviene osservare una panoramica dei beauty influencer di successo in Italia. Parliamo quindi dei più amati nel nostro Paese.

Clio MakeUp. Il successo dell’empatia e della sincerità

Tra le influencer make up di successo spicca Clio Zammatteo, in arte Clio MakeUp, con 3,1 milioni di follower. Stile familiare, semplicità e simpatia sono i suoi tratti distintivi. Il make up con lei diventa alla portata di tutte, con trucchi e consigli pratici diventa un gioco da ragazzi realizzare un trucco da favola. Clio non è un personaggio irraggiungibile, è l’amica più esperta che si mette nei tuoi panni e ti dà consigli sinceri. La blogger col tempo col tempo si affermata in vari campi diventando anche conduttrice televisiva e imprenditrice con una sua marca beauty: Clio Make Up Shop. Clio non si è mai “montata la testa” neanche ora che è protagonista di una serie reality: Clio Back Home, dopo 12 anni negli Stati Uniti la make up artist torna infatti in Italia e Discovery plus la segue nel suo racconto di vita familiare e professionale. L’idea di successo: verità e trasparenza in un mondo di apparenze.

Veronica Ferraro. Non solo la migliore amica di Chiara

Tra le migliori amiche di Chiara Ferragni c’è l’influencer Veronica Ferraro, che ha poi seguito un sua strada con eleganza e stile personali. Con 1,3 milioni di follower su Instagram, prettamente fashion blogger, si occupa anche di lifestyle e make up. Il suo blog Fashion Fruit dalla grafica raffinata e lineare come lo stile di Veronica, spazia dal food alla moda, fino ai consigli per la casa. Con piglio da upper class, Veronica affascina per il suo essere immancabilmente glamour e rappresenta un modello aspirazionale da raggiungere. Diverse le sue collaborazioni con il mondo beauty, video e tutorial, in particolare ha fatto da modella a diversi tutorial di MrDanielmakeup, uno dei più noti make up artist del mondo YouTube. L’idea di successo: lo stile a tutti i costi.

Adriana Marmaglia. Ogni donna è unica

Adriana Marmaglia in arte Adrianaspink fa di simpatia e ironia i suoi punti di forza. Su Instagram si propone in modo semplice e scherzoso, offrendo brevi video con trucchi e soluzioni beauty di ogni tipo. Youtuber da più di 800.000 follower, su Instagram si divide tra profilo personale – di maggior successo – e profilo beauty, dove le dritte sulla bellezza si moltiplicano. Il profilo ha un aspetto giocoso e colorato proprio come Adriana e dà l’impressione di essere un vero e proprio magazine beauty digitale. L’idea di successo: beauty in versione entertainment.

Elisa Maino. La nuova generazione spontanea

Classe 2003, Elisa fa leva sulla freschezza e sulla spontaneità. Attiva sui social da diversi anni, nonostante la giovane età, inizia la carriera su Musically per poi proseguire il suo successo su Tiktok. Ha quindi un grande impatto sui più giovani, maggiori frequentatori del nuovo social. Elisa si mostra spontanea, frizzante e solare, racconta se stessa e il suo modo di essere così semplicemente glamour. Stile sporty chic e sorriso brillante conquistano il suo pubblico. Instagram la premia con 2,7 milioni di follower e su YouTube i suoi video trattano vari temi anche riguardanti la sua vita personale. L’influencer si è lanciata anche in un progetto editoriale. Già usciti i suoi libri #ops e non ti scordar di me, fresco di stampa invece il suo nuovo romanzo “Con Amore” dove invita ad amare restando liberi da qualsiasi pregiudizio. L’idea di successo: è “normale” vivere sui social.

MrDanielmakeup. Guarda chi mi sceglie!

Anche gli uomini vanno forte lo dimostrano i 654mila follower Instagram di Daniele Lorusso noto come MrDanielmakeup. Make Up artist puro, trucca famose modelle e artiste come Sara Sampaio, Elodie, Valentina Cabassi e Paola Turani. Sul suo canale YouTube ha grande riscontro grazie a capacità tecniche, video curati e ricchi di dettagli da vero professionista. L’idea di successo: mostrare la clientela come social proof (riprova sociale).

Damn Tee. Make up artist e make up model

Christian Filippi, in arte Damn Tee, fa di se un vero e proprio modello per i suoi make up quasi teatrali seguiti da 216mila follower su Instagram. Unghie lunghissime, colori a profusione e una spettacolare resa 3D dei suoi trucchi, danno vita a post che non passano inosservati. Molto forte l’idea di utilizzare il proprio viso per make up femminili, anche grazie a un’innata dote per i travestimenti. L’idea di successo: sorprendere mostrando le proprie reali capacità.

Influencer che diventano imprenditori

Chiara Ferragni docet. Da influencer a imprenditore il passo è breve. Ecco che molti profili personali, particolarmente seguiti, fanno da trampolino al lancio di brand cosmetici. È il caso di negin_mirsalehi, che su Instagram mette il link alla marca Gisou, disponibile da Sephora. O di Cleo Toms, che parte già da un profilo dedicato alla bellezza e “linka” al suo brand Juno. L’idea di successo: mai accontentarsi.

Quali sono i brand di lusso più amati dagli italiani?

Quali sono i brand di lusso più amati dagli italiani? 900 900 admin

Gli italiani sono famosi per essere estimatori del lusso in ogni sua espressione: abiti, calzature, profumi, automobili e imbarcazioni (per chi può permettersele). E sono sempre stati anche grandi produttori di beni di lusso perché in testa ai brand Italiani di maggior valore c’è proprio il settore luxury con molte eccellenze. E visto che siamo considerati “intenditori” del lusso è interessante scoprire quali sono i marchi lussuosi più amati dai consumatori del nostro Paese. Vediamoli insieme.

Il brand più amato dagli italiani: Gucci

Secondo lo studio “Fashion Geography” di Lyst effettuato su un campione di due milioni di utenti italiani, che usano la piattaforma per navigare virtualmente tra 12000 boutique virtuali e siti di e-commerce, in testa a tutti per preferenze ci sarebbe Gucci. I prodotti del quarto brand di moda più costoso al mondo sono infatti tra i più desiderati tra le donne in diverse regioni, in particolare Lombardia (34%), Lazio (21%), Puglia (19%), Calabria (15%). Ad attrarre il pubblico femminile soprattutto le signature bag da copertina. Anche gli uomini apprezzano la maison toscana, soprattutto nel Lazio con il 22% dei consensi e in Lombardia (17%). Spiccano anche Veneto con il 26% e Abruzzo con il 20%. Gucci inoltre si attesta come brand italiano di maggior valore raggiungendo i 24,4 miliardi di dollari di brand value, in progressione del 50% rispetto all’anno scorso. La notizia non sorprende. Gucci è un vero simbolo, celebrato quest’anno dal film House of Gucci con Lady Gaga. Siamo pronti a scommettere che presto diventerà una serie.

I marchi di lusso nelle varie regioni italiane

Brand italiani considerati rivoluzionari sono anche Prada, Armani e Fendi che seguono Gucci nella classifica di valore aziendale. Apprezzato il lusso made in Italy anche in Veneto e nelle Marche dove a convincere il 27% delle utenti sono Valentino e Prada. Lo stile teatrale di Dolce & Gabbana trionfa in Emilia-Romagna (25%), mentre Toscana (17%) e Friuli Venezia Giulia (18%) puntano sullo streetwear di lusso di Off-White. L’alta qualità dei suoi piumini rende invece Moncler leader in Trentino Alto Adige (33%), ma anche in Molise (29%).

Brand di lusso stranieri amati dagli italiani

Anche le maison straniere seducono: secondo la classifica di Lyst, in Valle d’Aosta e Liguria i brand più popolari sono Balenciaga (15%) e Ralph Lauren (30%), in Sardegna un terzo dei prodotti desiderati è a marchio Saint Laurent, mentre in Sicilia trionfa Alexander McQueen con il 45%. Nel centro sud è alta la passione per gli accessori firmati Balmain che ottiene il 25% in Umbria e il 18% in Abruzzo. In Campania e Basilicata le preferenze vanno invece per Michael Kors rispettivamente con il 26% e il 18%.

Marchi di lusso più famosi della moda italiana

Le case di moda italiane, alcune passate di fatto a proprietari esteri, mantengono il fascino della nostra tradizione sartoriale e affondano le loro radici nel lavoro artigianale d’eccellenza tipico delle aziende italiane. Al momento tra le aziende più famose, nessuna ha meno di 35 anni, almeno secondo la classifica di Lussomag.

  1. Gucci, nata a Firenze nel 1921
  2. Prada, fondata a Milano nel 1913
  3. Dolce&Gabbana, fondata a Legnano nel 1985
  4. Giorgio Armani, azienda nata a Milano nel 1975
  5. Gianni Versace, fondata a Milano nel 1978

Queste sono quindi le aziende più famose. Continua a leggere per scoprire una classifica che ribalta questo risultato.

Chi spende di più per il lusso tra uomini e donne?

Prima una piccola nota sulla scelta dei prodotti: la categoria più cliccata in generale rimane quella delle sneakers, che per le donne supera anche il settore borse. Queste ultime occupano ben due posti nella top 5 dei prodotti più ricercati da lei, seconda posizione per i modelli a tracolla e terza per quelli a spalla, segno che la comodità è un fattore considerato sempre più importante dal consumatore di oggi. Inaspettatamente a spendere di più per l’abbigliamento sono gli uomini con un ordine medio di 267€ contro i 249€ delle donne.

7 parametri per scoprire le aziende con migliore reputazione

Interessante anche lo studio del Reputation Institute, che ha creato un ranking delle aziende che godono della più alta reputazione per i consumatori italiani. La classifica prende forma attraverso il metodo di analisi RepTrak, che prende in considerazione sette parametri per valutare infine la complessiva reputazione dell’azienda agli occhi del consumatore. Le aree importanti per un buon risultato sono infatti varie: prodotti e servizi, grado di innovazione, ambiente lavorativo, governance, responsabilità sociale, leadership e performance. Nella classifica lusso, più della metà delle posizioni è ricoperta da brand italiani, a conferma della fiducia dei consumatori nelle aziende nostrane. In testa troviamo Giorgio Armani, iconica maison ambasciatrice dell’alta moda italiana in tutto il mondo, simbolo di stile ed eleganza. Armani si posiziona inoltre tra le 100 aziende con la miglior reputazione al mondo.
Anche Valentino con la quarta posizione, Gucci con la sesta e Prada con l’ottava si posizionano trai primi dieci nel ranking. A seguire Fendi (11) Versace (12), Etro (13), Salvatore Ferragamo (15), Miu Miu (16), Moschino (17), Dolce & Gabbana (18) e Moncler (19). Questi brand godono di ottima reputazione anche presso i consumatori stranieri e sono anche leader delle esportazioni. Come dire, aziende che hanno sempre risposto concretamente alle attese del consumatore e per questo sono premiate da una fiducia duratura. Tra le aziende straniere in classifica abbiamo Rolex al secondo posto, Ralph Lauren al terzo, Bulgari al quinto ed Estée Lauder al settimo. Nono e decimo si posizionano Todd e Hugo Boss, mentre in quattordicesima posizione troviamo LVMH.

I brand di lusso vs i brand di altri settori

La classifica Lovebrands della piattaforma internazionale Talker ha riunito i primi 10 marchi del cuore degli italiani, tenendo conto di brand di qualsiasi genere, dal fashion al food. In questo elenco sono almeno 5 i marchi del settore lusso e al primo posto delle aziende più amate di qualsiasi settore si conferma Re Giorgio. Il brand Armani, è numero uno nel cuore degli italiani. Per trovare altri marchi di moda bisogna passare alle posizioni 4, 5 3 6 occupate da Gucci, Prada e Bulgari. Infatti questo fantastico trio è superato da Parmigiano Reggiano e Ducati, rispettivamente al secondo e terzo posto dei marchi più amati dagli italiani.

I nuovi trend di beauty e cosmetici 2022

I nuovi trend di beauty e cosmetici 2022 900 900 admin

Ogni anno la cosmetica mondiale propone nuovi ingredienti o nuove modalità per i prodotti di bellezza. Conoscerli in anteprima significa sapere su quale prodotto puntare per un maggior successo nelle vendite cosmetiche.

Come si calcolano i nuovi trend cosmetici

Oggi il mercato cambia così rapidamente che non è facile mettere a fuoco le tendenze che si imporranno a distanza di un anno. Per questo ci sono interi team di persone che si dedicano solo a questo lavoro, per intercettare non solo i trend che sono già in corso, ma anche quelli che sono proprio sul nascere e che potranno costituire i prossimi successi commerciali della cosmetica 2022, che si apre con una previsione ottimistica: nel prossimo anno il mercato della cosmetica è destinato a tornare ai valori pre Covid, secondo quanto dichiarato da Gian Andrea Positano, presidente del Centro Studi Cosmetica Italia, l’Associazione Nazionale delle Imprese Cosmetiche.

I must have dei nuovi prodotti cosmetici

In realtà vedremo che c’è spazio per molti generi diversi e per ingredienti tra i più disparati. Ma prima di partire riconosciamo nello sguardo al futuro 2 tendenze che non possono mancare per lanciare nuovi prodotti cosmetici di successo.
Sostenibilità fin dal packaging. Il packaging è il biglietto da visita del prodotto. E la scelta di sostenibilità (magari ben dichiarata sulla confezione) è un valore che piace ai consumatori, in particolare se mira al risparmio di plastica. La scelta sostenibile si può ampliare al prodotto, ma senza mai comprometterne l’efficacia, come in questo caso specifico.
Trasparenza e riprova sociale. Il 74% dei consumatori sceglie più volentieri un marchio che presenta le recensioni dei clienti sul proprio sito. È quanto ripota un recente rapporto Nosto, che indica anche una preferenza per immagini non ritoccate con Photoshop. Per non penalizzare la resa estetica del prodotto, la scelta di un fotografo professionista può fare davvero la differenza, come in questi esempi di immagini accattivanti. Ma partiamo con le tendenze cosmetiche specifiche.

La clorofilla: ingrediente cosmetico di tendenza

Il segnale forte si è avuto quando la clorofilla è diventata un trend su Tik Tok, la piattaforma social che detta le nuove tendenze e soprattutto le promuove da local a global in brevissimo tempo. La clorofilla è tra gli ingredienti cosmetici più ricercati online e potrebbe essere l’ingrediente top per lanciare un cosmetico di successo. La sua forza vitale si trasmetterebbe alla pelle e non solo, potrebbe essere utilizzata anche come integratore per migliorare la bellezza “da dentro”. E non sarebbe un caso isolato.

Gli integratori: i cosmetici da mangiare

Secondo Trendalytics è in forte aumento il consumo di integratori con una promessa estetica di bellezza. Ingerire è un atto di fiducia più importante dello spalmarsi un prodotto sulla pelle. Per abbattere le naturali perplessità del consumatore può aiutarci il punto vendita sicuro, come la farmacia o un sito multimarca di successo, e la formula a base di sostanze già naturalmente presenti nel nostro corpo. Per esempio sono già molto diffusi gli integratori a base di Collagene perché la produzione naturale della pelle rallenta già a partire dai 25 anni e l’integratore può vantare promesse di bellezza sulla pelle e di benessere, per esempio sulle articolazioni.

Probiotici e postbiotici: trend salute per il microbiota della pelle

Una tendenza legata al tema appena trattato e che mixa l’aspetto di bellezza e di salute, è quella legata alla cura del microbiota della pelle. Il microbiota è l’insieme di organismi che vivono fisiologicamente in un determinato ambiente del nostro corpo. Ogni microbiota – intestinale, orale, cutaneo – ha un equilibrio da mantenere per lavorare al meglio. Aiutare l’equilibrio del microbiota cutaneo significa rinforzare la barriera della pelle contro le continue aggressioni degli agenti esterni come lo smog. Il prossimo passo? Pare che nel 2022 si parlerà addirittura di postbiotici come ingrediente cosmetico, per la loro capacità di rinforzare il sistema immunitario.

La cannabis: una tendenza che resiste

La notizia viene niente meno che dal Cosmoprof Discover Beauty. Le proprietà anti infiammatorie della cannabis continuano a essere molto apprezzate anche a livello cosmetico. Lenitiva e calmante, la cannabis può essere alla base di prodotti cosmetici che abbinano stile ed efficacia, e possono spaziare in una gamma completa per viso, capelli, corpo. In particolare l’olio di canapa, soprattutto se biologico, costituisce un anti ossidante di grande efficacia.

Gli ingredienti cosmetici per chi vuole osare

Le novità nel mondo cosmetico sono sempre numerose. Ingenti risorse vengono investite ogni anno nella speranza di trovare la Soluzione Definitiva in particolare al problema dell’invecchiamento cutaneo. Tra gli ingredienti più chiacchierati per il prossimo 2022, Elle cita il bakuchiol, estratto da una pianta indiana e adatto anche alle pelli più sensibili; ma anche la ciliegia di Gerusalemme, una bacca proveniente in realtà dal Brasile che solitamente utilizziamo per le decorazioni natalizie, che avrebbe proprietà anti infiammatorie e lenitive.
Probabile alleato di nuovi cosmetici potrebbe essere la cenere vulcanica, la stessa che rende fertili i terreni darebbe nuova forza vitale anche alla pelle. Ma si parla anche di makgeolli, il vino coreano ottenuto dal riso che un tempo veniva prodotto proprio dai medici, sempre per le sue proprietà anti infiammatorie. Lenire, calmare, addolcire sono parole ricorrenti delle tendenze cosmetiche 2022, che segnano la ripresa del settore dopo la pandemia.

2 tendenze cosmetiche post pandemia

La pandemia ha modificato anche il mercato, orientando i desideri verso due macro tendenze che sono valide in tutto il mondo.

  • Bellezza come salute e protezione: abbiamo visto come sia forte la tendenza dei prodotti che mirano alla salute della pelle, anche dall’interno. È un atteggiamento naturale di protezione e di cura di sé.
  • Voglia di gioco e divertimento: buona parte del pubblico agisce per reazione. Torna quindi la voglia di socialità, divertimento e spensieratezza. Un’atmosfera che si nota anche nelle scelte beauty delle sfilate: glow make-up per la massima luminosità, teste cotonate e laccate, ma anche le orecchie truccate M.A.C. Cosmetics nel catwalk di Collina Strada, che ispira un pensiero. Potrebbe essere il make-up specifico per la pelle delle orecchie il nuovo prodotto cosmetico di successo 2022?