Come fotografare oggetti o cosmetici per cataloghi?

Come fotografare oggetti o cosmetici per cataloghi? 792 793 admin

Nel processo di vendita la fotografia ha una parte rilevante. Magari hai dei prodotti innovativi e interessanti, ma prima di poterli spiegare ai tuoi potenziali clienti devi attirarli con un’immagine significativa. Come fare allora per scattare foto originali, che aggiungano davvero valore al tuo prodotto? Questo passaggio è fondamentale in ogni caso. Se vendi online è determinante, perché il pubblico potrà vederlo solo in fotografia. Se vendi presso i negozi è comunque importante perché prima di selezionare il tuo prodotto, il rivenditore lo vedrà nel catalogo. Scopri quindi le tecniche fondamentali per un catalogo prodotti ben riuscito, sia in versione cartacea che e-commerce.

Fotografare cosmetici: tipologia di immagini utili.

Il primo step per fotografare oggetti o cosmetici per cataloghi è pensare al tipo di immagini che ti serviranno. Un prodotto può essere un semplice flacone, ma può essere fotografato in varie modalità. Facciamo l’esempio con un barattolo di crema.

  • Prodotto in uso: la modella utilizza il prodotto.
  • Prodotto ambientato: la scatola in un ambiente che esprima la sua personalità, per esempio una crema biologica in uno scenario di natura.
  • Prodotto chiuso nel packaging esterno: la scatola di carta.
  • Prodotto chiuso: il barattolo con il suo tappo.
  • Prodotto aperto: il barattolo a tappo aperto, con texture del contenuto visibile.
  • La texture del contenuto: serve a dare un’idea della consistenza e del colore. Si tratta di uno scatto di grande effetto che richiede la competenza di un professionista.

Fotografare cosmetici: le differenze tra catalogo cartaceo o e-commerce

Comincia esaminando il lavoro dei concorrenti e vedrai che ci sono alcune differenze se scatti fotografie per catalogo cartaceo o catalogo e-commerce.
Nel catalogo cartaceo potresti utilizzare un’immagine ambientata, che dia l’idea della personalità del tuo prodotto, una fotografia del prodotto su fondo neutro e una fotografia della texture. Per la stampa ti serviranno immagini di alta definizione.
Nel catalogo e-commerce la quantità di immagini è spesso superiore e può fare la differenza. Infatti l’utente è abituato a sfogliare una gallery completa. Vuole vedere il prodotto da tutti i lati, vederlo chiuso e aperto, capire come sarà il prodotto che sta per ordinare e come lo potrà utilizzare.
Una volta che hai stabilito le immagini che ti servono, segnale su un foglio excel o comunque in un elenco ordinato. Ti sarà utile per non perdere tempo prezioso durante lo shooting. Non sai come partire? Facciamo un riepilogo di tecniche che puoi utilizzare anche se decidi di scattare le tue foto da solo.

Fotografare cosmetici in casa con la luce naturale

È possibile fotografare cosmetici in casa anche con la luce naturale proveniente dalla tua finestra. In questo caso potresti avere bisogno di un pannello riflettente. Si tratta di un grande rettangolo di polistirolo bianco che riflette la luce. Immagina di posizionare il tuo cosmetico sul tavolo e di aprire la finestra vicina. L’oggetto sarà ben illuminato, ma per raggiungere un risultato migliore puoi posizionare il pannello sul lato opposto. In questo modo il tuo cosmetico sarà illuminato in modo equilibrato e armonioso.
Per fotografare al meglio oggetti e cosmetici potrebbe servirti un cavalletto, che mantiene la camera perfettamente ferma. In questo modo puoi scattare anche quando la luce non è forte e devi mantenere l’obiettivo aperto più a lungo.

Fotografare cosmetici: creare una light box

Il nome fotografia viene da due antiche parole greche che significano “scrivere con la luce”. È infatti l’elemento fondamentale di cui tenere conto per una buona riuscita. Per ricreare anche in casa un set per prodotti di piccole dimensioni puoi realizzare una light box, una scatola in cui la luce arriva da tutti i lati (o quasi) in modo da accarezzare in modo uniforme tutti i lati del tuo cosmetico. Prova così. Prendi uno scatolone, con un taglierino elimina il lato verso di te – quello da cui dovrai scattare – e le due parti laterali lasciando una cornice di 7/8 cm. Nei grandi fori laterali metti della carta velina o carta da forno. Illumina entrambe le aree con due lampade, poni il tuo cosmetico nel centro e guarda la luce. Dovrebbe essere distribuita armoniosamente su tutto il prodotto. Puoi trovare istruzioni illustrate online, ma se hai molta fretta e poca manualità, puoi anche procurarti una light box o photo box già a partire da poche decine di euro. A questo punto puoi scattare così oppure mettere un fondo uniforme sotto il prodotto che occupi la base e il lato dietro il prodotto, così da evitare la linea dell’orizzonte.

Fotografare cosmetici: scegliere il fondale

Il fondale da appoggiare sul tuo mini set o da inserire nella light box dovrà essere un rettangolo di materiale flessibile, come carta, plastica o tessuto. Posizionalo all’interno e sistemaci sopra il tuo cosmetico. Puoi scegliere carta bianca o colorata, plastica fluo o anche una sottile lamina di metallo. Con il tessuto puoi fare diverse prove in termini di texture e colori. In ogni caso controlla che il fondale abbia uno stacco netto rispetto al prodotto, così da farlo risaltare al meglio, a meno che tu non voglia appositamente fare una foto con un solo colore come scelta creativa. Un consiglio in più: utilizza dei guanti per posizionare il fondale e il prodotto perché tutto quello che è sotto l’obiettivo dovrà essere estremamente pulito. Anche le semplici impronte possono lasciare segni su alcuni materiali e saranno quindi visibili nella fotografia.

Fotografare cosmetici per il catalogo e-commerce

Come abbiamo detto, i prodotti presentati online devono essere fotografati in tante prospettive. Ci sono anche caratteristiche che possono aggiungere valore alle tue immagini, come lo zoom, che consente al cliente di esaminare il prodotto da vicino. Per prodotti particolarmente costosi o in cui l’estetica gioca un ruolo predominante, puoi anche predisporre una fotografia 3D a 360° che consente al cliente di esaminare tutti i lati del tuo prodotto. Ricorda di ottimizzare le tue immagini per i motori di ricerca, nominandoli in modo semplice e descrittivo e utilizzando tutte le tecniche SEO.