Loghi per cosmetici, alcuni esempi famosi

Loghi per cosmetici, alcuni esempi famosi 900 900 Studio Concept S.r.l.

Quando acquistiamo un cosmetico, il primo elemento che osserviamo è il logo: questo simbolo, infatti, è in grado di identificare subito il prodotto e di trasmetterci immediatamente quale sia la qualità del brand.
Per i loghi più famosi e storici questo link è diretto e immediato perché il consumatore conosce la marca e ha già in mente il posizionamento del brand in termine di qualità e prezzo. Più difficile invece per i loghi di brand nuovi o molto di nicchia. La grafica del logo dovrebbe comunque sempre attirare l’attenzione e in qualche modo identificare il posizionamento del brand. Ma vediamo alcuni esempi.

Evoluzione dei loghi, storia ed evoluzione

Il logo è un elemento fondamentale nella brand identity, per cui è necessario che i colori e i font utilizzati siano coerenti con i valori aziendali. Se devi creare un logo per il tuo marchio cosmetico, prima di tutto inizia dalla costruzione chiara della Brand Identity del tuo marchio che, come vedremo, non è solo questione di font o colori, ma è molto di più perché è il tratto distintivo del tuo brand a livello di stile e di comunicazione e il logo o logotipo ne è solo un elemento.

primi loghi risalgono all’antica Grecia, periodo in cui i sovrani facevano incidere i monogrammi sulle proprie monete; successivamente, nell’epoca rinascimentale, gli artigiani utilizzavano degli emblemi originali sulle loro opere per differenziarsi dalla concorrenza.
Alla fine del 1800, i loghi avevano una grafica molto diversa da quella a cui siamo abituati: si prediligevano disegni elaborati e font con grazie.

Al giorno d’oggi, invece, si tende a semplificare il più possibile il proprio marchio per avere un impatto visivo immediato nel consumatore. È una tendenza fortemente presente anche nel mondo della cosmetica. Questa tendenza è molto presente nei prestigiosi brand internazionali di moda, anche nella fascia del lusso. Si pensi per esempio al nuovo logo di Burberry, o a quello di Celine o di Saint Laurent, tutti caratterizzati da font puliti e a bastoni, quasi elementari.

Marchio e loghi cosmetici: come crearli?

Creare un marchio cosmetico significa costruire un mondo emozionale e visivo, identificare nello specifico il mood, definire il target, chiedersi la ragione di essere di questo nuovo brand attorno ad una storia credibile da raccontare, avvalendosi di uno stile visivo accattivante, unico, il più possibile originale.

Di conseguenza, per ideare un marchio e dei loghi cosmetici, avrai bisogno di affidarti a un’agenzia di comunicazione che sia in grado di creare o rielaborare il tuo logo e la grafica del packaging, partendo sempre da uno studio approfondito su tutti gli elementi che ne identificano la brand identity. Vieni a scoprire, per esempio, la pagina dedicata ai nostri servizi globali di agenzia per start up nel settore cosmetico.

Noi di Studio Concept ogni giorno affianchiamo le aziende con consulenza specializzata su identità di marchio, posizionamento di marketing, creazione del logo, packaging, foto e video, piano editoriale social, realizzazione del sito. Un lavoro impegnativo, dal punto di vista economico e di tempo.
Le attività principali che permettono un’ideazione e costruzione di un brand cosmetico di successo devono comprendere:

  • Lo Studio Target e dei Competitors
  • La definizione chiara della Reason Why
  • L’individuazione del o dei canali distributivi principali
  • La creazione di una Brand Identity visiva-concettuale-comunicativa originale
  • La creazione di uno Storytelling narrativo identificativo
  • La creazione del Logo
  • La definizione dello Stile Grafico dei prodotti di collezione o di linea
  • La produzione di Contenuti di Foto e Video
  • La costruzione e gestione dei Canali Social attraverso una reale strategia
  • Per progetti on line, la costruzione e gestione del sito e-commerce coerente con la Brand Identity definita
  • La strategia di lancio, principalmente legata agli investimenti disponibili in termini pubblicitari

Non sai da dove partire? Se vuoi sviluppare la tua nuova linea cosmetica o se vuoi riposizionare e rivedere la tua offerta di prodotti beauty già in vendita, noi di Studio Concept siamo l’agenzia che fa al caso tuo.

Utilizziamo approcci differenti per ogni cliente: che tu sia una start-up o una grande azienda con necessità di riposizionarti sul mercato, abbiamo la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Loghi cosmetici per prodotti Beauty

Molti studi di grafica si occupano di realizzare loghi per vari settori aziendali senza conoscere in modo approfondito le regole di una determinata fetta di mercato.
Qual è il risultato? Il messaggio finale che arriva al consumatore può risultare compromesso.

In particolare, i settori del beauty e del cosmetico hanno bisogno di strategie di marketing mirate per attirare l’attenzione del target di riferimento.

Hai bisogno di realizzare un logo e di comunicare la tua brand identity?
Noi di Studio Concept abbiamo deciso, ormai più di 20 anni fa, di specializzarci nei settori del beauty e della cosmesi, così da aiutare le aziende come la tua a realizzare il migliore piano d’azione attraverso i nostri servizi verticalizzati.

Loghi di aziende cosmetiche più famose

Il numero di aziende produttrici di cosmetici continua ad aumentare in modo esponenziale ed è costante l’incremento di nuovi marchi che si propongono sul mercato di questo settore. A livello mondiale si prevede che l’industria dei cosmetici possa raggiungere i 758,4 miliardi di dollari entro il 2025.

Ma qual è il segreto di queste aziende? Scopriamolo insieme!

1. Aveda

Nata nel 1978, Aveda è un’azienda produttrice di cosmetici che ha deciso di mantenere inalterato il suo logo nel corso degli anni.
Il colore è l’unico elemento che il brand varia nel marchio, anche se, solitamente, utilizza il logo nero su sfondo bianco, così da trasmettere raffinatezza ed eleganza.
In tutte le versioni del suo simbolo, Aveda utilizza caratteri in stampato maiuscolo, dalla forma geometrica e dal design sofisticato.

L’azienda ha scelto di sostituire la linea della lettera “A” con un cerchio e di utilizzare il sans-serif, decisioni strategiche in grado di comunicare equilibrio, uno dei core values della società.?L’attenzione posta nella scelta degli ingredienti dei prodotti viene evidenziata a partire dal nome del brand, che in sanscrito significa “conoscenza”.

2. Avon

Avon è un’azienda fondata nel 1886 in Gran Bretagna con il nome di California Perfume Company e nel corso degli anni si è affermata a livello mondiale per i suoi prodotti cosmetici.
McConnell, l’ideatore di questo marchio, ha scelto il nome del brand ispirandosi al suo autore preferito, Shakespeare, che nacque a Stratford-on-Avon.

Il simbolo del brand ha subito numerose modifiche, fino ad arrivare alla versione finale ricca di colori vivaci e accattivanti.
La prima versione del logo, risalente al 1886, presenta la scritta “California Perfume Company” con dei nastri e un cerchio floreale.

Nel 1904, l’azienda decide di semplificare lo stile del logo: restano i fiocchi, mentre scompaiono i fiori e i gradienti; nel 1911, il fondatore del brand sceglie di utilizzare l’acronimo “CPC” in font serif.

La società adopera la parola “Avon” solo nel 1930, creando un marchio innovativo per l’epoca, grazie al sans-serif e al design liscio e curvilineo della lettera “A”.

Nel 1936, l’azienda ricrea la brand identity, utilizzando una “A” e una “O” di “Avon”, che, insieme al tulipano inserito nel logo, ricordano la sinuosità delle forme femminili.

Nel 1947, l’aspetto del marchio cambia di nuovo: vengono modificati i simboli floreali e viene scelto il serif; nel 1954, proprio come altre aziende del settore, il brand utilizza il signature-style per il suo marchio.

Venti anni dopo, la casa produttrice di cosmetici adotta un basic wordmark con tutte le lettere maiuscole, tranne la “n”, per creare armonia visiva.

Nel 1997, Avon opta per un logo in blu che, per il suo aspetto pulito e lineare, si adatta al periodo storico e, dieci anni dopo, l’azienda sceglie un carattere sans-serif minimal in rosa.

Infine, nel 2020 il team del brand elabora un marchio con sfumature rosa e viola, in grado di trasmettere una sensazione di affidabilità e creatività nei consumatori.

3. Benefit

Un’azienda come Benefit è in grado di comunicare un senso di semplicità e sicurezza nei clienti a partire dal logo.
Acquisito dalla LVMH, questo brand ha mantenuto il wordmark inalterato fino ai giorni nostri, posizionandosi tra le maggiori aziende produttrici di cosmetici di lusso.

L’emblema di questo brand è molto elegante, grazie al serif minuscolo con la “f” stilizzata, dettaglio che potrebbe essere un omaggio alle gemelle Ford, fondatrici dell’azienda.
Inoltre, la scritta in maiuscolo “San Francisco” posta sotto al nome di Benefit fornisce la sensazione che i prodotti siano realizzati in un quartiere familiare al cliente, ricordando le origini del marchio.

Il packaging dei prodotti è in stile pin-up dai colori vivaci, così come la scritta del logo, che ha cambiato spesso nuances.

4. Chanel

Dal 1909, Chanel è uno dei brand più iconici a livello mondiale per i suoi cosmetici e i suoi accessori di alta classe, che trasmettono i valori legati al lusso e alla raffinatezza.

Il logo dell’azienda utilizza la parola “Chanel” nel font sans-serif maiuscolo e non ha mai stravolto il suo aspetto, rimanendo coerente con i core values aziendali.
L’elemento più accattivante del marchio è il monogramma rappresentato da due “C” intrecciate, che spesso è l’unico simbolo inciso sui prodotti del brand.
A volte, le lettere sono attorniate da un cerchio, altre volte Chanel ha preferito ometterlo, ma, in ogni caso, si tratta di strategie di marketing per le linee dei prodotti aziendali.

Si ipotizza che il logo sia stato realizzato ispirandosi alla calligrafia del creatore del brand, un carattere senza grazie dall’estrema eleganza, aspetto accentuato dalle ampie spaziature tra le lettere; inoltre, i colori scelti sono il bianco e il nero, con variazioni in oro e argento.

5. Clinique

Fondata nel 1968, Clinique è un’azienda cosmetica rinomata nel panorama mondiale per i suoi prodotti di qualità dal design raffinato.
Questi elementi vengono messi in risalto a partire dal logo aziendale, che presenta un carattere serif con un tocco originale nei glifi e con una linea nella parte superiore e inferiore del wordmark.

L’effetto visivo del logo è immediato: il consumatore vede in Clinique un brand affidabile, che crea prodotti con composizioni attente alla cura della persona.

L’estetica del logo non è mai cambiata e l’unico elemento che si modifica tra una collezione e l’altra è il colore dell’emblema, che può essere realizzato in bianco o in nero.

Per alcune linee di prodotti, Clinique ha scelto di apporre sui packaging la sola lettera “C”, che riesce comunque a fornire un forte impatto visivo nel consumatore.

Logo e Brand Identity

Se ti trovi nella situazione di voler rivedere o aggiornare il logo della tua linea o del tuo brand cosmetico, forse dovresti anche rivedere lo stile comunicativo del tuo marchio iniziando con una reale analisi, anche grazie ad un confronto esterno che ti permette di vedere il tuo brand da punti di vista differenti. Qualche volta è sufficiente riprendere e valorizzare al massimo le scelte più coerenti che hai fatto nel passato, magari con un tocco di modernità. Molte altre volte è invece necessario un vero rilancio che prevede la definizione di un nuovo Storytelling, coinvolgendo quindi anche stile della comunicazione, dei packaging, dei canali social o del sito ecommerce. Il logo è quindi solo un elemento, molto importante, ma pur sempre un elemento all’interno di un processo creativo e di marketing molto più ampio.

Non esitare a contattarci se hai qualche progetto di restyling della tua linea, o se vuoi lanciare una nuova collezione skin care, o se devi costruire da zero il tuo nuovo brand cosmetico.
Studio Concept è al tuo fianco.